Il mondo a scuola Num.28


(Numero 28 – Bimestre nov-dic 2019 – Pagina 14)

LA TERRA STA MORENDO: NOI CHE FACCIAMO?
Venerdì 27 settembre c’è stata una grande manifestazione per l’ambiente e i bambini delle classi prime hanno fatto un grande striscione. Siamo andati a intervistarli e loro ci hanno spiegato perché l’hanno fatto. I bambini della I-C ci hanno spiegato che hanno usato i colori del mondo. Verde per il prato, Rosso per il fuoco del vulcano, Marrone per la terra e Celeste per il cielo: Acqua, Aria, Terra e Fuoco. I bambini della I-B ci hanno detto che ognuno di noi deve fare la sua parte per curare la Terra.
La Terra è ammalata e tutti noi abbiamo la responsabilità di curarla. Rispettare il nostro ambiente significa per noi bambini: non buttare la plastica ma riciclarla, dire ai nostri genitori di andare in bicicletta e a piedi e non sprecare. Questa è stata la nostra prima intervista e ci siamo divertiti a farla.
Riusciremo a curare il mondo prima o poi?
Sì, se ce la mettiamo tutta!
Classe II-A

L’UNIONE FA LA FORZA
Noi vogliamo salvare l’ambiente e quindi siamo andati ad una manifestazione.
Il 27 settembre, mentre andavamo a piazza della Repubblica, abbiamo cominciato a protestare con degli striscioni portati da casa. Urlavamo, cantavamo ed eravamo accompagnati da strumenti a percussione. Durante la strada alcune persone si sono accodate a noi, perché non conoscevano il luogo del raduno.
Una volta arrivati a piazza della Repubblica, ci siamo fermati in un punto dove non c’era tanta gente ed abbiamo fatto merenda. C’erano tanti cartelloni colorati; anche noi ne avevamo e su questi c’erano scritti questi slogan: I GHIACCIAI SI STANNO SCIOGLIENDO E TANTI ANIMALI STANNO MORENDO – NON ABBIAMO UN PIANETA B, SALVIAMO IL NOSTRO – VIVERE NELLA PLASTICA NON È UN’IDEA FANTASTICA – e tanti altri.
Una signora si è avvicinata e ha detto “Non vedevo tanti giovani dal ’68!”
Prima di attraversare il corteo, che andava a piazza Venezia, alcuni di noi sono saliti sulle spalle dei compagni per far vedere meglio i nostri cartelli.
Poi siamo andati al Colle Oppio ed abbiamo pranzato e tutto è finito con… un buon gelato!
Classe V-D

MANIN FOR THE FUTURE
Erano le 9 di venerdì 27 settembre, non un venerdì qualunque, c’era qualcosa nell’aria, un odore di rinascita, di speranza, ma purtroppo, anche di smog. Ed è per questo che circa 80 ragazzi della scuola Daniele Manin si sono ritrovati a via Bixio per realizzare uno striscione con cui sfilare, insieme ad altre 200.000 persone di ogni età, per la difesa dell’ambiente, della nostra madre terra che sta morendo per colpa dei gas serra e del troppo inquinamento.
Ed eccoli i ragazzi della Manin sfilare con la faccia dipinta dei colori rappresentativi della Terra: verde e blu. II loro striscione ‘La Terra si sta sciogliendo come cera, sta diventando tutta nera’, campeggia tra un ‘Il messaggio di cambiamento deve girare come i compiti nelle ch@t’ e ‘Non facciamo sciogliere questo gelato al gusto di Terra’. A piazza della Repubblica alcuni di loro vengono presi sulle spalle dagli studenti del liceo Plinio e tutti insieme gridano a squarciagola nella speranza che i capi dei governi promulghino finalmente leggi a favore dell’ambiente e di un futuro migliore per tutte le generazioni presenti e future.
Classe II-A, scuola secondaria

IL MONDO IN UNA BOTTIGLIA DI PLASTICA
Ehi tu lettore! Vuoi scoprire cosa hanno fatto i bambini della VA della scuola primaria Di Donato?
Il 27 settembre abbiamo partecipato , in una maniera unica alla manifestazione contro il cambiamento del clima.
Siamo partiti da scuola, cantando una canzone in inglese “DO IT NOW” sulle note di ” BELLA CIAO” , con al collo attaccati degli slogan creati da noi: MENO PLASTICA PIU’ BAMBU’ DAI PROVACI ANCHE TU- RICICLARE NON FA MALE- COSI’ IL MONDO PUOI SALVARE/ USAL LA MENTR PER QUALCOSA DI INTELLIGENTE , SALVIAMO L’AMBIENTE/ LA TERRA NON E’ UN USA E GETTA E IL MARE NON E’PLASTICA. La nostra prima sosta e stata Piazza Vittorio Emanuele dove i nostri slogan e la nostra canzone accompagnata dalle note del clarinetto suonato da un nostro compagno , ha attirato la curiosità di molti passanti che si sono complimentati con noi . Durante il tragitto verso Piazza Santa Maria Maggiore abbiamo ricevuto applausi, diverse persone ci hanno fotografato e filmato.
Arrivati a Piazza Santa Maria Maggiore, in attesa che arrivasse il corteo dei manifestanti , abbiamo incollato
I nostri disegni su uno striscione e alcuni studenti di un Liceo hanno voluto provare a cantare con noi. Poi si sono uniti a noi una classe della scuola primaria della Manzoni.
Quando è arrivato il corteo dei manifestanti, noi tutti emozionati perché era la prima volta che abbiamo partecipato ad una manifestazione a livello Mondiale.
Il nostro grido: Aiutateci a vivere un futuro migliore.

Alunni Di Donato