Cultura

«L’Esquilino? Scorre nel tempo»

Parla Mario Martone. Il film in lavorazione, i progetti cinematografici e teatrali in calendario. E la bellezza “un po’ straniata” del rione

Tecnologia al servizio della didattica e delle emozioni

Negli ultimi mesi dell’anno scolastico, la scuola ha vissuto una realtà diversa, rimodulata da internet. Il racconto di uno studente del liceo Pilo Albertelli: le video lezioni e quei momenti ‘corali’

Dal Rap alla Classica, la musica ‘off’ del rione

Lo urban sound di Matemù e l'accademia di Scatola Sonora. Due modi di vivere la musica all'Esquilino

Lo Spazio Field a Palazzo Brancaccio

Lo storico edificio di fine ottocento ospiterà una casa museo, che rievocherà la vita e lo stile dell'epoca. Ci sarà anche un'area per eventi e mostre dedicate ad artisti contemporanei e del passato

Esquilino letterario

Il concorso letterario a cui partecipare per forza

L’orchestra che promuove Piazza Vittorio nel mondo

Il vicedirettore Pino Pecorelli ci racconta di questa esperienza unica, dei suoi esordi, della musica. Anche del forte rapporto con il rione, dove, però, non è stata mai individuata e concessa una sede

Il polo culturale ‘coniato’ nella prima Zecca d’Italia

Progetto da 35 milioni di euro per riqualificare la zona e ricucire la città. Fine lavori prevista nel 2023

Qualcosa di più che un cortile

I lavori di ristrutturazione nella scuola Di Donato hanno visto protagonisti anche gli alunni dell'istituto

Nel mezzo del cammin di piazza Dante

È forse all'Esquilino che si nasconde la porta d'accesso all'Inferno dantesco?

Teatro, cabaret, cinema: il valore di ‘una carriera artigiana’

La formazione presso il laboratorio teatrale del Brancaccio, con la direzione di Gigi Proietti, è stata una tappa fondamentale nell'articolato percorso artistico e professionale di Paola Tiziana Cruciani

Il cinema e l’impegno di Carlotta Natoli

L'attrice, residente nel rione, ci racconta i suoi esordi nel grande schermo e nella televisione. E parla anche del suo impegno con comitati di zona: "l'incontro con la diversità aiuta a crescere"

Giacomo Leopardi: “Don’t let me be misunderstood!”

Una semplicistica chiave di lettura condiziona da tempo il giudizio complessivo sulla poetica leopardiana